VISITA DEL PAPA AD ALESSANO E MOLFETTA – 25.mo anniversario della morte di don Tonino Bello – 20/04/2018

Questa mattina Papa Francesco, è stato in visita ad Alessano (Lecce), paese natale di Don Tonino Bello, e a Molfetta (Bari), dove il sacerdote salentino è stato Vescovo fino alla morte avvenuta 25 anni fa. La visita ha avuto inizio con una preghiera privata di Papa Francesco sulla tomba di Don Tonino nel Cimitero di Alessano. Nel suo discorso, il Santo Padre ha sottolineato i temi cari a Don Tonino: l’amore per la sua terra “finestra di speranza per il Mediterraneo”, la vicinanza ai poveri e agli umili, la difesa della dignità dei lavoratori e la pace contro ogni genere di guerra. Ha poi citato Don Tonino quando professava una Chiesa “non mondana ma per il mondo” e contemplattiva”.

Nel Porto di Molfetta, Papa Francesco ha poi concelebrato la messa, e nell’omelia si è soffermato sul significato del Pane e della Parola. Ha ricordato le parole di Don Tonino durante gli esercizi spirituali ai sacerdoti malati e anziani, predicati nel 1991, a Lourdes: «Non bastano le opere di carità, se manca la carità delle opere. Se manca l’amore da cui partono le opere, se manca la sorgente, se manca il punto di partenza che è l’Eucaristia, ogni impegno pastorale risulta solo una girandola di cose».

In studio con Gennaro Ferrara, Mons. Nunzio Galantino, Segretario generale della Cei e Luigi Accattoli, vaticanista e scrittore, ci hanno guidato con racconti inediti e approfondimenti sulla figura di Don Tonino Bello. Ad Alessano e Molfetta, i nostri inviati: Cristiana Caricato, Nicola Ferrante e Paolo Fucili, ci hanno fornito le anticipazioni su ciò che stava avvenendo.

 

Programma ufficiale

 

PUNTATA INTERGRALE

 

DISCORSO ad Alessano

 

 

SANTA MESSA a Molfetta

Omelia

 

A conclusione di giornata abbiamo rivissuto i momenti più significativi della visita del Papa ad Alessano e Molfetta. In studio Don Tonino Palmese, ha parlato del suo legame con Don Tonino Bello, dai tempi in cui è stato suo allievo.