8 novembre 1960: JFK eletto Presidente USA

John Fitzgerald Kennedy viene eletto Presidente degli Stati Uniti d’America. E’ il più giovane presidente e sconfigge Richard Nixon. E’ rimasto storico il confronto politico tra Jfk e Nixon. In televisione lo scontro Kennedy-Nixon è stato inscritto nei manuali di comunicazione politica.  Era Arthur Schlesinger Jr. a scrivere i discorsi di Kennedy, chiamati i discorsi della Nuova Frontiera ispirati al pensiero di Gaetano Salvemini. Storico, politico e antifascista d’origini pugliesi, Salvemini ottenne la cattedra di storia moderna a Messina nel 1901. Esponente della corrente meridionalista del PSI, si scontrò sui temi della corruzione, soprattutto in contrasto con Giovanni Giolitti, con la corrente maggioritaria di Filippo Turati, alimentando il dibattito interno al partito.

Durante la Seconda guerra mondiale Jfk, nato il 29 maggio 1917 a Brookline, nel Massachussetts, prese parte a numerose missioni nel Pacifico nell’ambito della Marina americana con il grado di sottotenente di vascello. Al comando della motosilurante PT-109, con base nell’isola di Tulagi, appartenente all’arcipelago delle isole Salomone.

Per le sue azioni eroiche Kennedy ricevette la Navy and Marine Corps Medal, con la seguente motivazione:

« Per l’eroismo mostrato nel soccorso di tre uomini in seguito all’attacco e all’affondamento della sua nave, mentre tentava di attaccare un bombardiere giapponese nell’area delle Isole Salomone la notte tra il 1º agosto e il 2 agosto 1943. Il luogotenente Kennedy, capitano della nave, ha diretto i soccorsi per l’equipaggio e salvato personalmente tre uomini, uno dei quali ferito seriamente. Nei sei giorni successivi è riuscito a portare tutto il suo equipaggio sulla terraferma e, dopo aver nuotato molte ore per assicurare loro aiuto e cibo, è riuscito a portare in salvo gli uomini. Il suo coraggio, la sua resistenza e l’eccellente comando hanno contribuito a salvare diverse vite e continuare la migliore tradizione della marina statunitense »