Novena 2.0, 20 dicembre 2020

E’ il giorno della meraviglia. La luce accecante della stella cometa illumina la contrada dove è nato Gesù. Il suono della zampogna richiama tutti i suonatori, che offrono la musica al redentore. Una musica di pace che riempirà il mondo di pace.

I bambini pastori
portano rami di fiori;
angeli, azzurri fra nube e nube,
portano rami di stelle!
È nato Gesù, il Messia
che porterà al mondo la pace,
che porterà al mondo la pace,
ciaramella mia, così sia!

La novena continua con la processione festosa dei pastori, che svegliati nella notte da quella luce fortissima cominciano a dirigersi verso la capanna portando doni di ogni tipo. I pastori si stupiscono di trovare il Bambino nudo al freddo al gelo, ma la Madonna li tranquillizza dicendo che questa è la volontà di Dio.

…Comu ‘nta sta mangiata lu videmu a li fridduri?
Rispunnìu la gran Signura:
Accusi voli lu Signuri!

Ognuno porta ciò che ha e il suonatore non avendo doni da portare offre
“na sonata di ciaramedda, ppi Gesù e Mariuzza Bedda”

pane, frutta, legna secche:
paglia, latte, uova fresche,
tante altre cose più…
formaggio, ricotta
bianca e fina, di bambagia;
uno porta un secchio di bragia
per riscaldare la santa grotta.

Novene 2.0 è un progetto del Teatro Donnafugata di Ragusa Ibla con Mario Incudine e Antonio Vasta, con il patrocinio dell’Assessorato regionale Turismo e Spettacolo della Regione Siciliana. Media partner Tv2000