Medici di famiglia addio: 50 mila in pensione
A rischio il turnover. Chi li sostituirà?

Rischiano di scomparire come una specie in vis di estinzione. Sono i medici di famiglia che nei prossimi anni andranno in pensione: una cifra pari a cinquantamila camici bianchi. Il rischio correlato? Che 14 milioni di italiani restino senza medico di base. Sta succedendo in Italia anche a causa della mancata pubblicazione dei bandi di concorso da parte delle Regioni. E in ogni caso mancano le “vocazioni” a fare il medico di famiglia. Oggi ne parliamo a Siamo Noi, alle 15.20, con Mario Falconi, presidente del Tribunale dei diritti e dei doveri del medico, con Elvira Naselli, giornalista esperta di salute di Repubblica e con Sabrina Nardi, vice coordinatore del Tribunale dei diritti del malato.

Ma l’apertura del programma, dalle 13.50, è dedicata ai “tutorial dei sentimenti”. Oggi indagheremo nei rapporti fra nonni e nipoti partendo dalla domanda che una nostra telespettatrice ha rivolto ai nostri esperti. Nonna Concetta che scrive da Reggio Calabria ha educato nella fede i suoi nipoti che però, adesso più grandicelli, si sono allontanati dalla Chiesa e dalle attività in cui li coinvolgeva. Cosa può fare? In studio cercherà di rispondere la psicologa e psicoterapeuta Marialibera D’Ambrosio.

L’intervista di oggi, invece, è ad uno psichiatra molto famoso: Vittorino Andreoli, autore del romanzo “Il silenzio delle pietre” edito da Rizzoli. Proprio come il protagonista del libro, faremo un viaggio alla scoperta dell’uomo e del mondo contemporaneo.

Subito dopo torna la rubrica “La Bibbia delle donne”. Con la biblista Antonella Anghinoni parleremo dell’aria come elemento del creato.