21 novembre 1877: Edison annuncia l’invenzione del fonografo

Un apparecchio in grado di registrare il suono. Uno strumento composto da un tamburo cilindrico fatto a mano e ricoperto di un foglio metallico. Si tratta del fonografo, inventato da Thomas Alva Edison. L’inventore recitava la filastrocca Mary Had a Little Lamb. Il fonografo fu al centro dell’interesse della stampa, a partire da quella specializzata come la Scientific American (nella foto) e l’Harper’s Weekly. Edison diventò subito un eroe nazionale e gli fu conferita la Legion d’onore dal governo francese.

Il periodo storico in cui Edison studiò e realizzò il fonografo era caratterizzato da un grande divario tra ricchi e poveri, dalla rapida industrializzazione e dall’espansione delle fabbriche.

Le prime incisioni furono realizzato utilizzando un tamburo di 10 cm di diametro ricoperto di stagnola. Nel 1888 furono standardizzati i cilindri di cera di 5 cm. La durata media delle incisioni era compresa tra i due minuti e i due minuti e mezzo.

Vincenzo Grienti