18 ottobre 1922: nasce la BBC

Nasce la Bbc, la British Broadcasting Company Ltd. Una società concessionaria in esclusiva del servizio pubblico radiotelevisivo in Gran Bretagna. La sua sede è a Londra. “Nation Shall Speak Peace Unto Nation” è il suo motto. Nasce per volontà di sei compagnie di telecomunicazioni, a partire dalla Marconi Company, Radio Communication Company, Metrovick, Generale Elecrtic, Western Electric e British Thomson-Houston (BTH). Vengono trasmessi servizi radio sperimentali a partire dal 14 novembre.

Il trentatreenne John Charles Walsham Reith divenne direttore generale della BBC il 14 dicembre 1922. Non c’erano regole, standard o uno scopo stabilito per guidarlo. Ha immediatamente iniziato a innovare, sperimentare e organizzare, e con l’aiuto del suo ingegnere capo di nuova nomina, Peter Eckersley, il servizio ha iniziato ad espandersi.

Nel settembre del 1923 la prima edizione di The Radio Times elencava i pochi programmi offerti. Ha anche fornito consigli agli appassionati di radio in erba e numerosi annunci pubblicitari della neonata industria radiofonica, offrendo la più recente tecnologia di ricezione radio. Doveva diventare una delle riviste di quotazione più popolari al mondo.

Inventato dall’astronomo Royal Sir Frank Watson Dyson e dal direttore generale della BBC John Reith. I sei brevi “pips” sono stati progettati per segnare l’inizio preciso di ogni ora sulla radio della BBC. Oggi il GTS è ascoltato su BBC Radio 4 e altre reti della BBC. Segnali temporali basati sullo stesso principio esistono in altri paesi.

Nel 1932 iniziano i primi esperimenti di trasmissioni televisive che utilizzano un impianto elettromeccanico a 30 righe sviluppato da John Logie Baird.

Il resto è storia