Gliu Tortl e gliu Carusegl

Gliu Tortl e gliu Carusegl

Dolci della tradizione Pasquale picana. Con la stessa pasta degli “Tortl” si preparava per la gioia dei bambini “Gliu Carusegl”, la pasta veniva intrecciata attorno ad un uovo sodo formando una sorta di omino.

Ricetta per 2 Tortl

Ingredienti:

2 uova

140 gr di zucchero

1 pizzico di sale

La buccia grattugiata di 2 limoni

1 cucchiaino di semi di anice

70 gr di olio oliva

125 ml di latte tiepido

1 bustina di lievito di birra liofilizzato mastro fornaio

500 gr circa di farina 00

Preparazione:

Rompere le uova in una terrina aggiungere lo zucchero e la buccia dei limoni, sbattere per 5 minuti con frusta elettrica oppure a mano; unire al composto il sale, l’olio, i semi di anice, il latte continuando a mescolare con la frusta, miscelare il lievito con la farina ed aggiungerla gradualmente al composto mescolando con un cucchiaio di legno. Incorporata tutta la farina versare la pasta ottenuta sul tavolo da lavoro, spolverato con poca farina, ed impastare con le mani spolverando sempre con farina ancora per 5 minuti , fino ad ottenere una palla morbida e liscia. Posizionare la pasta in una capiente terrina unta con olio, spennellare la superfice della pasta con olio (per evitare la formazione della crosta), coprire la terrina con la pellicola e con un canovaccio lasciarla lievitare nel forno tiepido e spento per circa 1 ora e 30 (fino al raddoppio del volume). Rovesciare la pasta sul tavolo e dividerla in due parti uguali. Lavorare ciascuna parte arrotolandole e formando due grandi ciambelle. Posizionarle in due teglie rivestite con carta forno. Spennellare le ciambelle con uovo sbattuto. Mettere nel forno tiepido (spento) e lasciar lievitare per 30/40 minuti. Togliere dal forno le teglie e scaldare il forno a 180 C°, infornare i “Tortl” per 15 minuti circa (fino alla doratura). Verificare con lo stuzzichino se sono ben asciutti all’interno. Sfornare e lasciarli raffreddare.

Ricetta di Nenà al Borgo Castello, Pico