L'Italia che resiste alle mafie

Italiani che resistono alle mafie: Rossella Casini

Paolo Borrometi racconta la storia di una donna che ha combattuto le mafie: Rossella Casini, una giovane che si è innamorata dell’uomo sbagliato, scomparsa nel 1981 a Palmi, Reggio Calabria. Con lui Giusi Salis, autrice e attrice dello spettacolo teatrale a lei dedicato, “Ultimo domicilio sconosciuto”.

Italiani contro le mafie: Tina Montinaro

Paolo Borrometi nel suo racconto degli italiani che con il loro impegno combattono le mafie è collegato da Palermo insieme all’agente Tina Montinaro, vedova di Antonio, caposcorta del giudice Falcone.

Federica Angeli: “La mia vita di mamma sotto scorta”

Federica Angeli, giornalista che vive sotto scorta per le minacce mafiose ricevute mentre svolgeva un’inchiesta sulla criminalità organizzata ad Ostia. Nel suo ultimo libro, Il gioco di Lollo, edito da Baldini+Castoldi, cede la voce al figlio, che racconta la mafia vista dagli occhi di un bambino. L’Ora Solare del 18 novembre 2019

Borrometi, italiani contro le mafie: Emanuela Setti Carraro

Paolo Borrometi nel suo racconto degli italiani contro le mafie è con Paolo Setti Carraro, fratello di Emanuela Setti Carraro, la moglie del Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa che ha perso la vita con lui nell’attentato del 3 settembre 1982. L’Ora Solare del 12 novembre 2019.

Italiani che resistono alle mafie: Simonetta Lamberti

Paolo Borrometi nel suo racconto degli italiani contro le mafie è con Angela Procaccini, la mamma di Simonetta Lamberti, uccisa a undici anni durante un agguato diretto al padre, il sostituto procuratore Alfonso Lamberti.

Italiani che resistono alle mafie: Emanuela Loi

Paolo Borrometi ricorda un’altra donna che ha combattuto la mafia: Emanuela Loi, l’agente di polizia morta il 19 luglio del 1992 nella strage di via d’Amelio che ha provocato la morte del giudice Paolo Borsellino.

Italiani che resistono alle mafie: Teresa Buonocore

Paolo Borrometi nel racconto delle storie di donne che hanno combattuto la criminalità, ricorda Teresa Buonocore, una mamma che con coraggio ha denunciato il molestatore di sua figlia e per questo è stata assassinata.

Italiani contro le mafie: Pina Maisano Grassi

Paolo Borrometi, nello spazio in cui racconta le storie delle donne che hanno combattuto e combattono la mafia, è con Alice Grassi, figlia di Pina Maisano e di Libero Grassi, imprenditore ucciso il 29 agosto 1991 per essersi ribellato al pizzo di Cosa Nostra.