Frascatelli

Frascarejghi/Frascarelli

E’ un primo piatto che veniva preparato soprattutto per le puerpere; alla pietanza, infatti, si attribuiva la possibilità di avere una maggiore montata lattea.

Ingredienti a persona:

100 gr. di farina bianca,

Mezzo bicchiere di acqua (sostituita a volte da un uovo intero)

Un pizzico di sale.

Aglio

Salsa di Pomodoro

Olio

Formaggio grattugiato

All’occasione, si poteva usare un sugo all’amatriciana.

 

Preparazione:

Su una spianatoia di legno, cospargere la farina fino ad ottenere uno spessore di mezzo centimetro.  Salare quanto basta. A questo punto bisognerà aggiungere la parte liquida, data dall’acqua o dalle uova precedentemente battute con una forchetta. Con l’aiuto della mano destra far cadere l’acqua a gocce o, nel caso si utilizzassero le uova, aiutarsi con una forchetta per farle cadere, filamentose, sulla farina. Contemporaneamente, con la mano sinistra, procedere a fare lievi ma veloci movimenti rotatori per unire la farina alla componente liquida utilizzata. L’abilità del gesto rapido creerà degli straccetti di pasta che verranno passati al setaccio per eliminare la farina in eccesso. Quando la pasta ottenuta è ancora nel setaccio, fare ancora gesti rotatori per sminuzzare ulteriormente i piccoli straccetti di pasta. Una volta completata la realizzazione dei Frascarelli, si potrà procedere alla cottura.

Se si deciderà di utilizzarli come una minestra, si dovranno cuocere in abbondante acqua. Se si vorranno degustare con la consistenza della polenta, si dovranno cuocere in poca acqua leggermente salata, per pochissimi istanti, il tempo necessario a farli rapprendere un po’. Disporre su un piatto piano e condire a piacimento.

Ricetta dell’Associazione “Le Donne del Vicolo” di Poli (Roma)