Michele Sciancalepore

Baracco, pietas per Beckett

«Se qualcuno vuole farsi venire il mal di testa con i significati reconditi, faccia pure. E si prepari un’aspirina». Così tagliò corto Samuel Beckett introducendo Finale di partita, uno dei suoi più luminosi capolavori sull’assurdità e impossibilità dell’essere. Ma nonostante il monito svariate, bislacche o intriganti sono state le interpretazioni ed elucubrazioni su questo paradigmatico […]

Tutta la verità sul falso: la lezione civile di Tiziana Di Masi

Nell’era in cui il termine inglese “real” è diventato suffisso imperante di show e format televisivi protesi a millantare autenticità e verità, gira da tre anni in spazi teatrali e non (giovedì scorso ad esempio nella Sala del Capitolo del Complesso conventuale san Domenico Maggiore di Napoli, il 5 aprile al Teatro Ponchielli di Cremona) […]

Bova, scene da un matrimonio epicureo

«Come saremo fra venti anni? Come sarà il nostro matrimonio? Mi amerai ancora? E come?». Sono solo alcune della pletora di domande con cui l’ansiogena Paola mette alle corde lo spiazzato Marco ora che dopo venticinque anni di fidanzamento hanno preso la decisione di sposarsi. Ma sono quesiti che Epicuro non avrebbe posto. Il teorico […]

Locandiera B&B, l’umorismo nero di Mira

«Gli affari più puzzano e più sono buoni!», viene detto a un certo punto nella Locandiera B&B di Edoardo Erba, l’ultima opera del drammaturgo pavese che non rinuncia, come nel suo stile, a irridere, a far ridere amaramente e a colorare di un giallo inquietante una vicenda che ruota intorno a dinamiche affaristiche di un […]

La speranza sul palco? È la follia

«La follia non viene mai ascoltata per ciò che dice o che vorrebbe dire». Parole eloquenti scritte nel 1982 da Franco Basaglia, lo psichiatra, fondatore della concezione moderna della salute psichica che rivoluzionò o tentò di riformare l’idea della malattia mentale e di quelli che fino agli anni ’70 erano i manicomi con la famosa […]

Ermanna Montanari vertiginosa Maryam per Doninelli

Mistico e misterioso hanno una comune etimologia che rimanda al verbo greco ” myein”, “tacere”. Ed entrambi questi aggettivi basterebbero a qualificare le peculiarità di Maryam, l’ ultimo lavoro del Teatro delle Albe, demiurghi e minatori della scena italiana. Maryam, scritto da Luca Doninelli in modo potente, profondo e lineare, ha preso vita scenica grazie […]

Le bisbetiche stremate che fanno ridere (e pensare)

Si dice che la risata riduca l’ansia e lo stress, metta in movimento almeno venti muscoli facciali prevenendo la comparsa di rughe sul viso, produca le endorfine che combattono la debolezza e le encefaline che rinforzano il sistema immunitario; inoltre il movimento sussultorio provocato dall’ilarità contribuisce a bruciare calorie. Insomma, il riso sarebbe un portento. […]

Una Spina contro i violenti

Laura, 22 anni, è in macchina con Nino, il suo ex fidanzato. Discutono. Lei lo prega di lasciarla in pace perché ormai è finita tra loro. Lui non ci sta, comincia a picchiarla violentemente e giù schiaffi, pugni, calci «Tua madre non la vedrai più! Vuoi morire col cric o bruciata?», le urla in faccia […]

Anche un Pirandello minore ha sprazzi di vertigine

Centocinquanta anni e non sentirli. Sempreverde, sempre illuminante e rivelatore delle nostre contemporanee miserie, nonostante ci accingiamo a celebrare ormai un secolo e mezzo dalla sua nascita, il 28 giugno del 1867, nonostante questa sua opera in particolare, Il piacere dell’onestà, in scena fino a domenica al Teatro Mercadante di Napoli, sia a tratti verbosa […]